15 | Io non perdono, e tocco

black mirror, tv

A ciascuno i suoi miti. E i suoi riti. Io, ad esempio, sono di quelli che proprio a prendere tutte le mattine il caffè con Gramellini proprio non ce la faccio (soprattutto da quando ha dato il benservito a La stampa per approdare al Corrierone): il misto di buonismo, luogocomunismo, pressapochismo e sicumera non mi va giù, neanche ben zuccherato. Mi stupisce poco quindi di trovare la stessa miscela in Cyrano, zibaldone autocompiaciuto su tutte le forme dell’amore, che ha finito per travolgere anche la povera Ambra, conduttrice in tandem costretta ad annaspare del parolaio senza fine del suo compare. Forse il problema è già nel manico: tenere insieme tutte le forme dell’amore (dal sesso al sentimento, dalla mamma alla fidanzata, dalla moglie all’amante, dalla conquista al 2 di picche) è già impresa ardua nella vita quotidiana, quasi impossibile in un unico programma. Ci aveva provato anche Federico Moccia con About Love su Italia1, con taglio profondamente diverso (là giocando sul talento di storytellers di amorazzi del grande cantore degli adolescenti, qui sul birignao linguistico) ma con esiti ugualmente disastrosi (a Mediaset non gli avevano lasciato neanche una seconda possibilità, in Rai ci sono più sentimenti…). Tutto sembra fatto apposta per solleticare il pubblico radical chic di Rai3: i monologhi, i voli pindarici tra letteratura e portineria, l’alto e il basso (Freccero docet), l’intelligenza esibita come un pullover di cachemire, le variazioni sul tema (il bravo intervistatore Malcom Pagani si trova perfettamente a suo agio nello stile generale). Dopo la serie di flop più o meno grandi di televisione intelligente, dalla gestione Bignardi in poi, non potrebbe venire il dubbio che questo “pubblico di Rai3” forse non è così spocchioso e snob? O, più semplicemente, che non ha voglia di farsi frantumare gli ascolti per un tempo più lungo di quello che serve a bere un caffè? Anche con Gramellini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...